15 Marzo 2014

La trasferta siciliana della GZC Veroli contro Capo d’Orlando per il rush finale verso i play off

Torna il campionato di Legadue-Adecco- Gold dopo la pausa durante la quale si è svolta  la Final Six di Coppa Italia conquistata  dall’Angelico Biella di coach Gianmarco Pozzecco  e degli ex Veroli Berti e Infante. Si torna a lottare con alcune squadre impegnate  a scongiurare la retrocessione mentre le altre si affannano  per poter  conquistare un posto play off, una di queste è la GZC Veroli che in questo turno affronta la Upea Capo d’Orlando, una squadra costruita per vincere  ed è seconda a 32 punti insieme alla Manital Torino, entrambe inseguono la capolista Trento (battuta in finale di Coppa proprio da Biella), che di punti ne ha 34, due in più a sei giornate dalla fine della regular season, per questo ancora può succedere di tutto  al vertice mentre in coda Imola è già retrocessa per via della matematica. La squadra giallorossa si presenta sui legni del Palafantozzi con la solita disinvoltura e con il piglio giusto oltre a tanta concentrazione, che sono gli ingredienti giusti per giocarsi una gara importante ai fini play off. Coach Marco Ramondino  non ha dimenticato la sconfitta subita ad opera dei siciliani tra le mura amiche nel girone di andata per cui deve aver imparato qualcosa da allora e lo ha fatto preparando la sua squadra con dovizia di particolari che all’andata gli erano sfuggiti. Capo d’Orlando dovrà fare a meno di Benevelli, mentre  Ciribeni è in forte dubbio, così come lo era fino a ieri  anche Archi che però si è allenato e contro Veroli potrebbe partire in quintetto, per questo il “Poz” teme la squadra laziale e la ritiene forte  perché gioca con energia. Infatti Ramondino ha raccomandato proprio questo ai suoi ragazzi, giocare con energia e aggredire gli avversari, non farli giocare e spezzare il loro  ritmo. E comunque il tecnico di Avellino sa bene che tipo di corazzata dovranno affrontare capitan Rossi e compagni, l’Orlandina per la cronaca ha vinto le ultime sei partite perdendone  solo due in dodici  gare casalinghe, sarà sicuramente un match  difficilissimo da interpretare ma che quasi sicuramente fornirà  tante motivazioni quando si incontra un team tra i migliori del campionato.  Gli aspetti tecnici e tattici affrontati in settimana durante gli allenamenti hanno fatto sortire  buone indicazioni ai giallorossi che affrontano la trasferta nella Trinacria  (così la definì Omero nell’Odissea perché a forma di tridente), con un atteggiamento, si spera, da squadra vera e propositiva, una squadra quella della Gruppo Zeppieri Veroli che dall’inizio del campionato ha messo in difficoltà molte squadre blasonate, addirittura battendo quelle di peso come Trento, Verona, Trieste, Biella, Casale e Barcellona. Per cui una volta raggiunta la quota salvezza, che era l’obietttivo  principale, nessuno può vietare ai giallorossi di Veroli di sognare i play off, perché  talvolta i sogni si trasformano in  realtà. Palla a due alle 18 in un Palafantozzi gremito. Arbitri dell’incontro: Roberto Materdomini di Grottaglie (TA), Angelo Valerio Bramante di San Martino Buon Albergo (VR), Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.

SPONSOR

Promozione valida fino al 13 Dicembre 2019.