5 Aprile 2016

L’artista Luigi Centra dona nove quadri al Comune di Veroli

L’artista Luigi Centra dona una serie delle sue opere al Comune di Veroli. Nove quadri su tela sono stati donati da Centra ed esposti nel secondo piano del palazzo comunale, sede dell’Ufficio Cultura. Si tratta di una donazione libera di una serie di dieci dipinti su tela e lenzuola, con la quale l’artista ha voluto fortemente rendere omaggio al Comune di Veroli.

“Ringrazio Centra a nome dell’Amministrazione – ha detto l’assessore alla Cultura, Cristina Verro – perché con il suo gesto ha voluto dare un segno di riconoscenza alle Istituzioni, come il nostro Ente, impegnato da tempo ad ospitare mostre e mettere in risalto l’arte dei nostri concittadini mettendo a loro disposizione spazi ed ambienti pubblici. Siamo, pertanto, grati a Centra della considerazione mostrata verso il nostro Ente”. Centra è un artista poliedrico, molto estroverso, che ha fatto parlare di se non solo in ambito provinciale.

E’ stato, infatti, dichiarato Ambasciatore dell’Arte Italiana nel Mondo; hanno dedicato interventi e scritti sulle sue opere critici d’arte come Vittorio Sgarbi , Jonatan Ziwago, Rischard Seidel, Antonio Oberti, Prof. Carlo Giulio Argan. E’ inserito nelle più prestigiose enciclopedie d’arte moderna e nelle guide turistiche insieme ai più rinomati personaggi del cinema, della televisione, della moda e dello spettacolo.

“In questo periodo – dice Luigi Centra – sto donando diverse opere di medie e grandi dimensioni ai musei italiani e stranieri, oltre a libri, stampa e fotografie e quant’altro. Anche nella nostra provincia, in alcuni Comuni come Veroli ed Alatri, ho donato opere. E’ molto importante per un artista avvicinarsi alle Istituzioni e farsi conoscere sempre di più, specie dalle giovani generazioni”. Quest’anno allestirà una mostra nel centro storico di Veroli, all’interno dell’ex chiostro agostiniano, dal 27 agosto al 18 settembre prossimo.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.