3 Ottobre 2013

Le strade provinciali che conducono a Veroli sono ormai diventate impercorribili e pericolose

Nello scorso  mese di aprile l’Associazione Asaps aveva sollecitato un’inchiesta nazionale sullo stato pietoso delle strade e sui costi e rischi per gli automobilisti e motociclisti. Ancora però non ha avuto una risposta chiara ed esauriente e con l’inverno alle porte si rischia di dare un colpo ulteriore alle condizioni già compromesse delle strade provinciali, quelle extraurbane e urbane. Nello specifico vogliamo occuparci delle strade provinciali che conducono a Veroli,  per citarle tutte cominciamo dalla Verolana I^ ; la verolana II^, la provinciale est e tante strade comunali e vicinali. Tutte queste arterie che portano alla città Ernica attirano la maggiore rabbia da parte degli utenti della strada, già sottoposti al tiro incessante della tassazione alla quale si aggiungono i costi dovuti a strade che diventano veri eldorado per i gommisti, meccanici ed elettrauto per i danni rilevanti soprattutto nelle parti meccaniche dei mezzi. La situazione delle provinciali in questione è ormai al collasso e si registrano quotidianamente allarmate segnalazioni dei cittadini che denunciano uno stato di abbandono e di preoccupante incuria. In particolare pubblichiamo la segnalazione di un automobilista che per necessità di lavoro percorre la provinciale est, che si riallaccia con la via Mària,  tutti i giorni.  “ Gentile Redazione di Veroli24Network, sono un cittadino di Veroli e per questioni inerenti il lavoro percorro ogni giorno la provinciale est, da anni è diventata un colabrodo, piena di buche, pezzi di asfalto messi alla meglio uno sopra l’altro, pezzi incollati e riappiccicati, tratti di strada sconnessi e pericolosi per quanto concerne il livello, la segnaletica e le cunette mancanti. Da qualche tempo, credo nel mese di luglio, sono iniziati i lavori per la messa in opera della rete fognante che da via Parco Rimembranza, a ridosso del centro cittadino, dovrebbe arrivare fino a via Cantalupo, un bel tratto, per cui non vi dico i disagi con il semaforo che regola il traffico che ritma tempi biblici, i mezzi che lavorano sulla carreggiata e le file di auto che aspettano tra la polvere, con notevole ritardo nei tempi di percorrenza della strada provinciale in questione. Quella arteria era già in condizioni pietose, sfossata, sconnessa e rovinata, con pezzi di asfalto sparsi qua e la, ora succede che la ditta che ha in appalto i lavori di scavo, alla fine della giornata copre con il bitume lo scavo fatto, ma lo fa malamente perché molti chilometri già lavorati risultano in parte coperti con l’asfalto che è sotto il livello stradale, altri pezzi di strada con l’asfalto che risulta più alto del livello stradale. Per cui quando ci si passa sopra la macchina balla e trema con il pericolo di spaccare una gomma o qualche braccetto. Spero che alla fine dei lavori quella strada sia riasfaltata con un manto decente e con una segnaletica adeguata. Potete segnalare per favore questa anomalia che altri automobilisti hanno sperimentato? Grazie”. Questa la segnalazione del nostro lettore che naturalmente giriamo al gestore della strada, cioè l’Amministrazione Provinciale, ma anche al comune di Veroli per competenza sui lavori della rete fognante. Siccome incombono le elezioni, i due enti non possono farsi scappare questa ghiotta occasione che porterebbe voti. Oppure è una questione di soldi mancanti dopo anni ( circa sessanta) di sperperi, ruberie e sprechi vari?

Gianni Federico

 

 

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a https://wasscota.com/some-things-you-should-know-before-dating-me-poem/ o telefonare al Numero Verde 800-090501.
https://hydroponics-resource.com/conocer-gente-gratis-sin-registrarse/

Luigi Di Maio - Il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ripercorre i difficili mesi di questo drammatico 2020, segnato dalla pandemia di Covid-19.

Benefici dello yoga per corpo e mente

Benefici dello yoga - I vantaggi dello yoga non sono solo la possibilità di piegare il tuo corpo come un pretzel.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.