30 Ottobre 2015

Ottimo inizio per l’evento “Libriamoci. Giornate di lettura ad alta voce”

“Libriamoci. Giornate di lettura ad alta voce” . Iniziato con successo a Veroli l’evento promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – attraverso il Centro per il libro e la lettura – e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) attraverso la Direzione Generale per lo Studente. L’iniziativa, promossa sul territorio dall’Istituto I° Comprensivo di Veroli diretto dal preside Salvatore Cuccurullo, stamani ha ospitato “Le Istituzioni”. Presenti all’appuntamento il prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, il sindaco Simone Cretaro e l’assessore alla Cultura Cristina Verro e il presidente della Provincia Antonio Pompeo con il consigliere provinciale responsabile biblioteche Germano Caperna. Tutti i rappresentanti delle Istituzioni hanno provveduto a promuovere la lettura quale fondamentale momento di crescita intellettuale. Sono stati letti brani di libri sulla costituzione, la politica e la democrazia che hanno destato notevole interesse da parte dei numerosi studenti delle classi terze della scuola media Mazzini. “Avere la disponibilità dei massimi rappresentanti delle Istituzioni locali e provinciali è stato per la nostra scuola molto importante perché i ragazzi sentono interesse intorno a loro” ha detto il preside Cuccurullo. Diritti, doveri, solidarietà, partecipazione democratica. Sono stati questi gli argomenti maggiormente trattati negli interventi. “Rispetto delle regole – ha avuto modo di sottolineare il prefetto Zarrilli – perché la nostra Costituzione non è altro che una significativa raccolta di regole e sappiamo tanto quanto sia indispensabile, specie da parte dei giovani, diventare maestri di buone maniere e comportamenti che salvaguardano il vivere quotidiano e l’intero nostro territorio economico e sociale”. “Ringrazio il prefetto per aver raccolto l’invito di essere presente a Veroli per questa iniziativa – ha concluso il sindaco Cretaro – perché le Istituzioni devono essere vicine ai cittadini ed in particolare ai giovani al fine di avvicinarli alla quotidiana vita civica e, quindi, alla politica quale fattore di confronto e di ascolto in grado di poter contribuire all’ulteriore crescita e sviluppo del nostro territorio”.  Domani, sempre alle 10. Presso l’aula magna comunale, nella seconda giornata, saranno ospitate “LE FORZE DELL’ORDINE” che tratteranno l’argomento della legalità.