11 Gennaio 2014

Prima di ritorno del campionato di Lega-Gold nel segno della vittoria per la GZC Veroli

Siamo arrivati al giro di boa, finito il girone di andata va in onda la prima gara del ritorno del campionato nazionale di Lega-Gold  e la GZC Veroli di coach Marco Ramondino  ricomincia proprio da  Biella.  La squadra dell’Angelico occupa la seconda posizione di classifica come la GZC e nella partita di esordio in Piemonte, alle falde del Cervino, i ciociari vinsero la prima gara molto importante che fece da trampolino di lancio per  capitan Rossi e compagni per arrivare a competere con le “grandi” favorite del torneo. I giallorossi dopo la convincente  vittoria inflitta a domicilio alla Sigma Barcellona in terra di Sicilia, cercheranno di vincere anche il match casalingo contro Biella, una squadra che nel corso del girone di andata si è ricompattata bene, dopo un avvio non proprio brillante, e ora si ritrova, come del resto Veroli, a giocarsi la possibilità di entrare nei play off. Chiaramente coach Ramondino non vuol sentire parlare di play off e parla ancora, giustamente per noi, dell’ obiettivo dichiarato all’inizio di stagione, vale a dire la salvezza. In conferenza stampa il tecnico giallorosso si è lamentato per le condizioni di alcuni giocatori che non sono ottime, a cominciare da Blizzard e Sanders per finire con Tomassini, Carenza e Fabiani.  Naturalmente Ramondino si fida molto dello staff medico della società che nel giro di due o tre giorni farà in modo che quei giocatori siano abili arruolati, ma il  “coach di ferro” teme molto la squadra piemontese che risulta  spigolosa e ben organizzata, per questo in settimana, acciacchi a parte, i suoi ragazzi si sono preparati come sempre per affrontare un esame difficile, l’allenatore ha soprattutto chiesto di giocare una gara determinata, energica e con tanta concentrazione. Ramondino poi ha rivolto un appello anche a tutti i tifosi, non solo agli ultrà, di diventare il classico sesto uomo in campo, di dare sostegno alla squadra nei momenti di difficoltà che pure ci saranno, non solo perché rimangono in agguato i problemi fisici, ma perché  l’Angelico  Biella  è  una squadra  forte che può schierare in campo gente come Laganà, Lombardi, De Vico e Raspino, che sicuramente non scenderanno in Ciociaria per fare turismo ma per vincere. Quelli di Biella però troveranno gente come: Samuels, Sanders, Blizzard, Tommasini, Cittadini, Rossi, Carenza e soprattutto il cecchino Casella, che hanno chiuso il girone di andata con 10 vittorie e 5 sconfitte, non è roba da poco per una squadra che si deve salvare, e poi c’è da considerare che quattro di quelle sconfitte sono maturate per gli errori ingenui della squadra giallorossa e di alcune valutazioni arbitrali non proprio ortodosse,  ma con uno scarto di uno o due punti. Ecco che allora il coach nato ad Avellino può vedere il bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno perché la realtà della GZC è cambiata, naturalmente grazie a lui, allo staff che sta lavorando bene ma soprattutto ai giocatori che stanno dimostrando attaccamento alla maglia mettendo in evidenza nello stesso tempo lo spirito di sacrificio necessario alla causa. Contro l’Angelico Biella servirà aumentare l’intensità e dare una spinta all’approccio in termini di agonismo, nonostante mezza squadra sia acciaccata, due ingredienti importanti per far uscire la GZC vittoriosa da un match che potrebbe risultare più complicato del previsto. Si gioca alle 18 come da disposizioni della Lega, gli arbitri designato sono: Christian Borgo di Dueville (VI), Alessandro Nicolini di Bagheria (PA), Michele Gasparri di Pesaro (PU). – La partita Veroli-Biella verrà trasmessa in differita lunedì 13 da ExtraTv durante la programmazione serale.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tra i 27 premiati anche Guglielmo Mollicone, il caro papà di Serena. Appuntamento alle 18 nella Sala Conferenze della XV Comunità Montana "Valle del Liri".

SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.

SPONSOR

Promozione valida fino al 13 Dicembre 2019.