23 Maggio 2014

Sulla visita di Sgarbi a Veroli monta la polemica tra candidati a sindaco e amministrazione uscente.

“Quando si emettono giudizi e non si conoscono i fatti si commette il più grande e ingiustificabile errore di comunicazione che può avvenire nei confronti della cittadinanza”- tuona Simone Cretaro assessore alla cultura. “Mi riferisco alla notizia, apparsa a caratteri cubitali sui giornali, della visita che il critico d’arte Vittorio Sgarbi ha svolto nella città di Veroli chiamato dal candidato a sindaco Gianfranco Rufa. La presenza di Sgarbi a Veroli è notizia che fa piacere, ma non sono accettabili le accuse all’amministrazione per una mancanza di riguardo nel confronti di un personaggio di riconosciuta valenza culturale. Ma non è così. Allora è bene fornire un quadro veritiero di come sono andate le cose – precisa l’assessore verolano. Il candidato a sindaco Gianfranco Rufa martedì mattina si presenta dal segretario comunale dott. Lucio Pasqualitto, per accordarsi sugli aspetti organizzativi del comizio che avrebbe svolto in piazza Mazzoli con il suo ospite Vittorio Sgarbi. Chiedeva, nel contempo, se il sindaco fosse stato presente al comizio. Veniva risposto che il Sindaco non sarebbe stato presente all’incontro elettorale, ma avrebbe incontrato  Sgarbi presso il Palazzo Comunale. Il sig. Rufa lasciava la segreteria affermando “telefonerò personalmente al sindaco per prendere con lui accordi”. Il sindaco D’Onorio, nonostante nessuna telefonata, dava disposizioni di lasciare aperto il Palazzo Comunale e il museo civico con la presenza del signore Fontana Leandro ottimo conoscitore della storia della città. In seguito il sindaco, dopo le comunicazioni ricevute dal segretario, ha atteso alle ore 23,30 un minimo di avviso, dopo di che ha spento il cellulare pensando che Sgarbi non sarebbe più venuto a Veroli. Ecco come sono andate le cose, esattamente così. Non consentiamo a nessuno di mistificare la verità. Il sindaco il giorno dopo, informato dei fatti, ha chiamato Gianfranco Rufa rammaricandosi del suo comportamento poco ortodosso. Ed invece si legge sui giornali la mancanza di correttezza amministrativa da parte del sindaco e addirittura si chiama in ballo il vice-sindaco Simone Cretaro, con delega alla cultura e al turismo. Forse ha la colpa di essere candidato?”- esorta l’assessore col punto di domanda. “Se Sgarbi è rimasto colpito dal nostro patrimonio artistico ed ambientale significa che il suo lavoro è stato svolto idoneamente. Il sospetto, però, sorge: tutto quello che è accaduto, veicolando notizie non veritiere, sarà stato, per caso, architettato per una pura valenza di politica? Penso proprio di sì. E chi è caduto nel tranello dando notizie non fondate? Questa è bassa politica e chi l’ha messa in atto certamente ne subirà per primo le conseguenze. Chiudo con qualche citazione non a prestito: “se per qualche candidato questo è il giorno, è già notte”.

 

 

 

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

free online local dating sites for friendship - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

https://urbaninstitute.net/

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

Lattoferrina Coronavirus - La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università di Tor Vergata e La Sapienza.