5 Gennaio 2014

Torna agli antichi splendori l’antico Monastero benedettino di S. Erasmo, al servizio del turismo culturale, ambientale e religioso

Torna agli antichi splendori l’antico Monastero adiacente alla Basilica di S. Erasmo dopo diversi secoli, la struttura è stata recuperata e rimessa a nuovo con lo scopo  di destinarla ad albergo per la ricettività del turismo culturale, ambientale e religioso. Ad inaugurare il nuovo complesso, mercoledì 8 gennaio 2014  è stato chiamato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, alla presenza del Vescovo Diocesano Mons. Ambrogio Spreafico, a quella del sindaco della città di Veroli prof. Giuseppe D’Onorio e di numerose autorità civili e religiose. Secondo la tradizione in quel luogo, ini via Garibaldi dove oggi si erge la meravigliosa Basilica di S. Erasmo, sorgeva il tempio dedicato al dio Apollo. Invece la storia racconta che S. Benedetto da Norcia, nel sostare a Veroli per qualche settimana durante il suo trasferimento da Subiaco a Montecassino, insieme ai confratelli vi costruì un oratorio e un Monastero per monaci benedettini. Infatti una sicura prova della presenza dei benedettini in S. Erasmo la offre il codice membranaceo del Martirologio, conservato nell’archivio della Chiesa e studiato nel XVIII secolo, dallo storico verolano Vittorio Giovardi. I lavori di restauro hanno interessato l’intero complesso, coordinati dalla Diocesi e affidati all’Ufficio dei Beni Culturali della Curia con la supervisione del dott. Marco Toti della Caritas Diocesana. La direzione dei lavori è stata data all’architetto Antonio Bottoni mentre la direzione tecnica agli ingegneri Dario e Stefano Iannarilli, i lavori invece sono stati eseguiti dalla ditta I. CO. PA.  Dei fratelli Dino e Paolo Iannarilli. Il cantiere è durato cinque anni, dal  2008 fino al luglio 2013, gli stessi  erano divisi in due, quello di via Garibaldi e successivamente quello che interessava i corpi di fabbrica adiacenti alla Basilica di Sant’Erasmo. Per tutta la struttura sono stati previsti all’interno diverse camere con bagno distribuite nei due livelli. C’è una zona che sarà destinata alla ristorazione ed alla ricettività, due zone distinte, una al chiuso e l’altra all’aperto, c’è una sala convegni e altri ambienti che verranno usati secondo le necessità. Dunque Veroli si è dotata di una nuova realtà che nell’immediato futuro dovrebbe portare nuova linfa all’economia cittadina che di questi tempi è ancora sopita. Un albergo diffuso al servizio del turismo, ambientale e religioso abbiamo detto, infatti è questa l’utilità che avrà la struttura dell’ex Monastero dei benedettini. I lavori di restauro sono stati resi possibili con i contributi elargiti dalla CEI ( Conferenza Episcopale Italiana ) e dalla Regione Lazio che all’inaugurazione è rappresentata dall’attuale presidente Zingaretti, forse era il caso di invitare anche l’on. Renata Polverini, ex governatore del Lazio, che ha suo tempo ha firmato molti decreti per poter finanziare l’opera che oggi viene aperta al pubblico.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tra i 27 premiati anche Guglielmo Mollicone, il caro papà di Serena. Appuntamento alle 18 nella Sala Conferenze della XV Comunità Montana "Valle del Liri".

SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.

SPONSOR

Promozione valida fino al 13 Dicembre 2019.