24 Ottobre 2015

Veroli: le strade comunali e provinciali sono una vera vergogna

E da tanto tempo che non ci occupiamo delle condizioni, da sempre disastrose, delle strade comunali e di quelle provinciali che attraversano il territorio verolano. Con grande indignazione dei nostri lettori dobbiamo far rilevare che la situazione indecente delle arterie che ogni giorno sopportano un enorme traffico, è sempre più grave. Tanto per citarne qualcuna che ci hanno segnalato i nostri lettori, parliamo della strada comunale che da via Aia Cianchetti conduce fino alla Chiesa della Vittoria e che poi prosegue per incrociarsi con la provinciale Verolana II. Senza esagerare, possiamo dire che quella strada comunale da anni sembra che sia stata bombardata. Tante sono le buche, i fossi, le pozzanghere, ed è talmente dissestata che il manto di asfalto praticamente non c’è più, tranne quelle chiazze dove è stato “gettato”un po’ di bitume con la pala (vedi foto), senza parlare della segnaletica verticale e orizzontale. Quando poi Giove pluvio fa i capricci, visto che le cunette non esistono più da anni,  sono tanti i piccoli torrenti che si riversano su quella “strada” che la stessa non si vede più. Insomma, è un disastro completo, una vergogna. BUCA VIA BOLOGNA[1]Abbiamo accennato alla Verolana II, la strada che da Veroli porta a alla contrada di Casamari e che prosegue, dopo aver attraversato il bivio delle Quattro Strade, verso Sora, Frosinone, Monte San Giovanni Campano. Bene, quella provinciale sta diventando sempre più pericolosa! Inutile dire che manca la segnaletica di ogni tipo, ma dopo gli ultimi lavori per la messa in opera della rete fognaria, da Piazzale della Filippina, nella immediata periferia della città, fino a via Cantalupo, è un tormento. Chi la percorre giornalmente ormai si è abituato e gli sembra di stare sui binari  delle montagne russe. Anche perché la ditta che ha eseguito i lavori della rete fognaria, non ha riasfaltato a dovere tutti quei chilometri di strada che ora sono diventati impraticabili , insomma, l’asfalto è stato ripristinato come si suol dire, alla carlona! Ci spieghiamo: per molti chilometri l’asfalto è sotto il livello stradale, in alcuni altri è sopra il livello stradale, per cui le automobili sembrano dondolare e si ha l’impressione, guidando, che da un momento all’altro si possa uscire fuori strada. Nel secondo tratto della stessa strada invece, quello che da Cantalupo arriva fino al bivio Quattro Strade, quella arteria sembra quasi decente visto che ha avuto  una sorta di manutenzione per il passaggio del Giro d’Italia di Ciclismo nel maggio scorso. Ma delle cunette, della segnaletica adeguata e dei  guard rail, nemmeno l’ombra. Ci permettiamo di suggerire al comune e alla provincia (se esiste ancora), di mettere mano e soldi per intervenire al più presto, prima che a qualche utente della strada succeda qualcosa di irreparabile.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Come vivere tre giorni da sogno nella Città Eterna spendendo una cifra ragionevole senza rinunciare alla qualità del soggiorno.

Coronavirus

SORA - 35enne straniero ricoverato in isolamento

ASL in contatto continuo con lo Spallanzani. Per l'INMI i sintomi dell'uomo non sono da Coronavirus.

NECROLOGI

È venuta a mancare Maria Pasqua Tersigni

Si è spenta in ospedale a Sora.

CRONACA

Superstrada Sora-Ferentino: tornano in funzione due autovelox

Occhi elettronici di nuovo "aperti" sulla trafficatissima superstrada che collega Sora all'autostrada Milano-Napoli.

POLITICA

SORA - Regolamento impianti sportivi, la nota dei 5 Stelle

Le dichiarazioni del consigliere comunale e portavoce Fabrizio Pintori.

SPORT

CALCIO - Sora in trasferta per allungare la serie positiva

Bianconeri di scena a Paliano. Obiettivo: continuare la risalita verso il vertice.