9 Aprile 2016

XXXVI Certamen Ciceronianum Arpinas: accordo con Trenitalia definito dal Presidente Gradogna e dal Direttore di Trenitalia Battisti

Nel mentre si sta provvedendo alla registrazione dei numerosi partecipanti alla XXXVI edizione del Certamen Ciceronianum Arpinas il presidente Pierpaolo Gradogna ( nella foto ) sottoscrive due importanti accordi che qualificano maggiormente il più grande Certamen d’Europa. Il primo riguarda l’accordo con Trenitalia che concederà ai partecipanti che viaggeranno in treno da e per Roma e/o Napoli per partecipare al Certamen, la possibilità di acquistare biglietti ferroviari di 1^ e 2^ classe Business, Premium e Standard per i treni della Divisione Passeggeri Long Haul   in servizio interno, con la riduzione del 30% calcolata sulla tariffa base adulti. Per usufruire dello sconto i partecipanti dovranno presentare la ricevuta di pagamento della quota dovuta per la partecipazione al Certamen Ciceronianum Arpinas o una certificazione della Scuola di appartenenza, da cui si evincano il nome e cognome degli stessi. Riconoscerà ai primi tre vincitori della manifestazione Certamen Ciceroniaum Arpinas, inoltre, tre crediti pari a 500 € ognuno per viaggi sulle Frecce  e promuoverà l’evento sui canali individuati da Trenitalia. “Sono momenti importanti per tutti noi, grandi gruppi ci guardano con interesse e si concretizzano rilevanti offerte nei confronti di tutti i partecipanti al Certamen, frutto del lavoro svolto nel corso dell’anno. Devo ringraziare il direttore di Trenitalia dott. Gianfranco Battisti e la responsabile del marketing dott. Alessandra Bucci, per l’attenzione riservataci, segno della grande considerazione che il Certamen continua ad assumere in campo nazionale ed internazionale. Non mancheremo di divulgare in tutti i modi la promozione di Trenitalia” lo dichiara il presidente del Centro studi Cicerone Pierpaolo Gradogna. Il secondo accordo riguarda i primi otto (8) classificati cui i Rettori dei Collegi universitari Borromeo, Ghislieri, Nuovo e Santa Caterina da Siena, riconosciuti dal MIUR quali Collegi di merito, propongono l’opportunità, quale premio aggiuntivo, di trascorrere fino a tre (3) giorni a Pavia per visitare le sue Istituzioni accademiche, sperimentare la vita collegiale, conoscere le opportunità di crescita e le facilitazioni economiche. I collegi si faranno carico delle spese di vitto ed alloggio nelle proprie strutture, organizzeranno momenti di incontro, il tutto in un clima informale, con la partecipazione dello staff dedicato e degli stessi studenti collegiali.   Se interessati i primi otto (8) classificati dovranno compilare il modulo on line presente sul sito : www.collegidimeritopavia.it/orientamento

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
https://hapund.com/tout-les-site-de-rencontre-pour-ado/

buy overseas viagra 25 mg tablet price in india 2017 - Le risorse serviranno a sostenere coloro che si vedono costretti a ricorrere alle cure, il più delle volte, lontano da casa, con costi elevati, facendo innumerevoli sacrifici.

"Cristo ha bypassato la Ciociaria"

Aeronautica Militare Frosinone - Critica analisi di Rodolfo Damiani sul depauperamento della provincia di Frosinone.

SORA - Ospedale SS. Trinità, potenziamento del Pronto Soccorso

Roberto De Donatis - De Donatis: «Ringraziamo la Asl, nella persona della Dott.ssa Magrini, per questo primo importante intervento che va nella direzione di potenziare il nostro Polo Ospedaliero».

SORA - Il Comune aderisce alla Giornata Nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo

Roberto De Donatis - La ricorrenza fa memoria della tragedia mineraria di Marcinelle, in Belgio, avvenuta l’8 agosto 1956.

Senato, l'ultima di Roberto Calderoli imbarazza anche Ignazio La Russa

Roberto Calderoli - Singolare intervento dell'esponente leghista durante la discussione in aula sulla doppia preferenza in Puglia.

"Sora in Rosa" rimandata 2021 per evitare rischio assembramenti

Roberto De Donatis - L'associazione Iniziativa Donne: «Forte è, e deve essere, il senso di responsabilità in ognuno di noi»